Almacanta presenta “Revive”, atmosfere jazz e influenze gipsy

AlmaCanta ritorna sulla scena musicale con un nuovo album, un concept album questa volta, che verrà presentato venerdì 16 giugno alle 20.30 al Vecchio Mulino di Sassari, in via Frigaglia – Vicolo chiuso via Maddalena 51. Dopo la produzione di successo, grazie al crowdfunding su Musicraiser, del primo disco “Legàmi”, e dopo 4 anni di intensa vita, Graziano Solinas e Zaira Zingone, autori, compositori ed esecutori, presentano in anteprima assoluta il loro nuovo disco “Revive”.

Insieme a loro, la band di tutto rispetto, “una compagine di validissimi musicisti dell’attuale scena sarda, tutti a servizio della musica e della poesia dei due bandleaders” come ha affermato Marta Raviglia, cantante e compositrice. Le canzoni dei due autori, che danzano tra le sinuose atmosfere del jazz, del blues, con influenze gipsy, francesi, swing e altro ancora, acquistano respiro e sfumature di colore e ritmo, grazie alla sinergia con Lorenzo Sabattini, basso (Cordas et Cannas, Ensemble Laborintus, Ea), Antonio Pitzoi, chitarra, (Orchestra Jazz della Sardegna, Laborintus), Andrea Lubino (Chichimeca), Gian Piero Carta (Orchestra Jazz della Sardegna, Laborintus, Ea).

Graziano Solinas, pianista e fisarmonicista, nella sua lunga carriera, ha scritto musiche per film, pubblicità, teatro. Inoltre ha collaborato con Grup Calic, Chichimeca, Orchestra Bartali, Nasodoble, Orchestra Jazz della Sardegna, Ea, Ensemble Laborintus e ha fondato nel 2010, insieme a Zaira Zingone, il progetto AlmaCanta.

Zaira Zingone, cantante e autrice di testi, si è formata ai Seminari di Nuoro Jazz di Paolo Fresu, studiando insieme a Serena Caporale, Maria Pia De Vito e Rossella Faa. Ha collaborato con Claudio Gabriel Sanna, Sabina Sanna, con l’attrice e regista Chiara Murru, con Marcello Peghin e con i musicisti di AlmaCanta.

Marta Raviglia, musicista con la quale Zaira Zingone ha iniziato la sua ricerca sul testo/canzone in lingua inglese, dice di AlmaCanta e del nuovo disco: ” Il secondo splendido lavoro di Zaira Zingone e Graziano Solinas conferma il talento e l’originalità di questi due straordinari musicisti. La loro è musica per l’anima e per i sentimenti che Graziano scrive partendo da slanci profondi dell’essere e che Zaira interpreta con raffinatezza e maestria. L’intesa tra i due è forte e spontanea – di fatto, i testi scritti da Zaira sono il completamento delle musiche variopinte di Graziano. Entrambi si confermano padroni dei loro mezzi – Graziano è un compositore dallo stile perfettamente riconoscibile e ricercato; Zaira, invece, è una cantante che fa del legame con la parola e di un timbro scuro e dolce i suoi punti di forza.”

Fonte: L’Unione Sarda