Champions League, la Dinamo vola ai quarti di finale

La Dinamo scrive la storia sul parquet della Antares di Le Mans conquistando i quarti di finale di Basketball Champions League. I ragazzi di Federico Pasquini trionfano nella gara di ritorno sul Le Mans Sarthe qualificandosi al prossimo turno dei playoff della coppa europea. 

Nella Loira i giganti si impongono di misura (66-68) al termine di una gara combattuta che ha visto i padroni di casa portarsi avanti fino al +7. Sono l’esperienza di un grande Dusko Savanovic, autore di 15 punti e 9 rimbalzi, l’intensità di Rok Stipcevic (14 pt, 4 as) e l’ottimo apporto di David Lighty (10 pt, 4 rb e 4 as) dalla panchina a consegnare la vittoria ai biancoverdi.

A trionfare è soprattutto un gruppo unito e compatto che ha combattuto per 40′, senza mai mollare, sostenuto dai tanti tifosi che sono arrivati a Le Mans per spingere la squadra a questo nuovo, importante obiettivo. Il prossimo 10 marzo sarà sorteggiata la sfidante del prossimo turno dei playoff.

È un emozionato e raggiante coach Federico Pasquini a commentare a caldo la vittoria dei giganti: “Prima di tutto vorrei fare dei ringraziamenti speciali, perché oggi abbiamo centrato un obiettivo storico per la nostra società. In questi ultimi mesi siamo stati bravi a conquistare le Final Eight del campionato italiano, arrivando fino a giocarci la finale di Coppa Italia, e ci siamo qualificati ai quarti di finale dei playoff di Basketball Champions League con le migliori 8 squadre di questa competizione. Voglio ringraziare la società perché, grazie alla perfetta organizzazione, ci ha dato la possibilità di ritornare stanotte stessa in Sardegna, permettendoci di riposare almeno per un giorno prima di tornare al lavoro per preparare per la prossima sfida di campionato. Voglio ringraziare per questo il presidente perché è qualcosa che non accade tutti giorni. Voglio poi ringraziare il mio staff perché lavora ogni giorno senza sosta mettendo me e la squadra di lavorare nel migliore dei modi possibili. E infine voglio ringraziare i miei ragazzi perché stanotte hanno vinto una partita tosta, senza perdere mai la via, giocando una grande difesa contro un’ottima squadra, molto atletica. Quando vinci contro una squadra come Le Mans, che è un avversario forte, atletico e fisico, e guardando le statistiche ti accorgi che hai preso più rimbalzi di una squadra così atletica significa che tutti hanno messo in campo qualcosa in più del 100 percento”.

SAVANOVIC MVP della partita

Trentatré anni e non sentirli. Nella vittoria di ieri su Le Mans Sarthe, che ha permesso ai giganti di staccare il biglietto per i quarti di finale dei playoff di Basketball Champions League, c’è tutta l’esperienza e la solidità di Dusko Savanovic. Il giocatore dal lungo curriculum europeo ieri è stato il migliore in campo con 15 punti a referto, 9 rimbalzi, 1 assist e 1 palla rubata per un totale +17 di efficiency.

L’ala serba ha trascinato i compagni alla vittoria firmando dall’arco il primo sorpasso sassarese e sfiorando la doppia doppia. “Siamo scesi in campo con un’idea solida e l’abbiamo seguita _commenta Dusko_ siamo stati bravi a restare lì e non farli andare via. Voglio ringraziare i miei compagni di squadra e lo staff per il carattere e la tenacia che abbiamo mostrato tutti insieme”.

Le Mans Sarthe 66 – Dinamo Sassari 68

Parziali: 21-18; 14-12; 19-17; 12-21.
Progressivi: 21-18; 35-30; 54-47; 66-68.

Le Mans. Bengaber, Watson 16, Konate5, Yeguette 5, Cornelie 3, Yarou 8, Gelabale 2, Amagou 4, Hanlan 11, Bassoumba, Pearson 12. All. Alexandre Menard.

Dinamo Sassari. Bell 5, Lacey 6, Devecchi, D’Ercole 3, Sacchetti 3, Lydeka 4, Savanovic 15, Stipcevic 14, Lawal 8, Lighty 10, Ebeling, Monaldi. All. Federico Pasquini.