Esonero Canone Rai 2017: domanda entro il 31 gennaio

Esonero Canone Rai 2017: c’è tempo fino al 31 gennaio 2017 per presentare la domanda di esenzione in caso di non detenzione di apparecchio televisivo. Ecco come fare e il modulo da compilare.

Scade il 31 gennaio 2017 il termine ultimo per non pagare il Canone Rai 2017. L’Agenzia delle Entrate consiglia però ai cittadini che non sono obbligati al pagamento di Canone Rai di presentare domanda entro il mese di dicembre. La domanda di esonero Canone Rai 2017 potrà essere presentata dai contribuenti non detentori di apparecchio televisivo ma, per non rischiare di vedersi addebitato l’importo della prima rata del Canone in bolletta è opportuno presentare la richiesta in anticipo.

Come ormai noto, il Canone Rai 2017 sarà addebitato direttamente in bolletta e la prima rata sarà compresa nella prima fattura utile del prossimo anno. Per evitare di vedersi addebitato erroneamente l’importo della prima rata del Canone Rai 2017 è quindi consigliato dall’Agenzia delle Entrate di presentare domanda di esonero entro il termine massimo del 31 dicembre 2016.

Per i contribuenti che non dovessero presentare la domanda di esonero dal Canone Rai 2017 entro il mese di dicembre e qualora venisse erroneamente addebitato l’importo della tassa con la prima bolletta del 2017 si potrà comunque presentare richiesta di rimborso.

Per evitare inconvenienti e per non pagare il Canone Rai bisognerà però affrettarsi; seguono tutte le indicazioni utili su come presentare domanda di esonero Canone Rai 2017, chi può richiederlo e le scadenze da rispettare.

Domanda entro il 31 gennaio

La dichiarazione di non detenzione di apparecchio televisivo ai fini dell’esonero dal Canone Rai 2017 dovrà essere presentata entro il termine ultimo del 31 gennaio 2017. Come abbiamo già affermato è l’Agenzia delle Entrate a consigliare caldamente ai contribuenti che non sono chiamati a pagare l’importo del Canone 2017 a presentare la domanda con anticipo, entro il 20 dicembre nel caso di spedizione a mezzo posta o entro il 31 dicembre 2016 se con invio telematico tramite i servizi online dell’Agenzia delle Entrate.

La domanda di esonero Canone Rai 2017 potrà essere presentata soltanto dai cittadini non detentori di apparecchio televisivo e, per non vedersi addebitato l’importo in bolletta bisognerà quindi presentare apposita richiesta all’Agenzia delle Entrate.

Come fare per richiedere l’esonero del Canone Rai 2017? Trovate qui sotto il modulo di domanda da scaricare, compilare ed inviare all’Agenzia delle Entrate e le istruzioni utili alla compilazione e all’invio della richiesta di esonero per il 2017.

Modulo di domanda, compilazione e invio

I contribuenti che non vogliono pagare il Canone Rai 2017 possono, a partire dal 2016, presentare domanda di esonero nel caso di non detenzione di apparecchio televisivo e se rientranti nelle categorie di soggetti esonerati dal pagamento dell’importo in bolletta previsti dalla normativa di riferimento.

La novità introdotta a partire dal 2016 prevede infatti l’addebito automatico in bolletta come modalità di riscossione del Canone Rai 2017 e, a differenza di quanto previsto in precedenza, non è più possibile richiedere la disdetta dell’abbonamento Rai.

Il modulo di domanda esonero Canone Rai 2017 dovrà essere compilato ed inviato all’Agenzia delle Entrate entro la data di scadenza del 31 gennaio 2017. Per evitare di vedersi addebitato erroneamente l’importo della prima rata bisogna affrettarsi: l’Agenzia delle Entrate consiglia di inviare il modulo entro il mese di dicembre 2016.

Quali sono i contribuenti che dovranno presentare domanda di esonero Canone Rai 2017 nel mese di dicembre o entro il 31 gennaio 2017? La domanda può essere presentata dai contribuenti che non hanno un apparecchio televisivo:

  • in nessuna delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di utenza elettrica da parte di alcun componente della stessa famiglia anagrafica;
  • in nessuna delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di utenza elettrica da parte di alcun componente della stessa famiglia anagrafica, esclusi quelli per cui è presentata la denuncia di cessazione dell’abbonamento per suggellamento;
  • in qualità di erede in relazione all’utenza elettrica intestata transitoriamente a un soggetto deceduto.

Come compilare il modulo di domanda per l’esonero Canone Rai 2017? Si tratta della dichiarazione sostitutiva di non detenzione, attraverso la quale il contribuente dichiara di non essere in possesso di apparecchio televisivo. Potete prendere visione e scaricare il modulo di esonero in questa pagina oppure sul sito dell’Agenzia delle Entrate o della Rai.

La domanda di esonero dal Canone Rai 2017 dovrà essere compilata inserendo i propri dati anagrafici e barrando la casella di esonero richiesto.

Ecco il modulo di domanda da scaricare, compilare ed inviare all’Agenzia delle Entrate.

esonero_canone_rai_2017

Modalità di invio della domanda

La domanda potrà essere inviata per via telematica oppure tramite posta all’indirizzo dell’Agenzia delle Entrate.

L’invio della domanda di esonero in modalità telematica potrà essere effettuata direttamente dal contribuente o dall’erede utilizzando i servizi dell’Agenzia delle Entrate Fisconline o Entratel, se in possesso delle credenziali, oppure con l’ausilio di un intermediario abilitato, Caf o commercialista.

In caso di impossibilità all’invio telematico, la domanda di esonero Canone Rai 2017 potrà essere inviata a mezzo posta, con in allegato un valido documento di riconoscimento del richiedente, tramite raccomandata in plico senza busta all’indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino.