Zona Franca Sardegna, soggetti “only REA” esclusi dalle agevolazioni

Alle agevolazioni disposte per la Zona Franca Sardegna possono accedere i soggetti costituiti in forma di impresa, censiti nell’allegato n. 4 della relazione di ricognizione dei fabbisogni relativi al patrimonio pubblico, privato e alle attività produttive dell’Ufficio del Commissario delegato e in possesso di tutti i requisiti di accesso previsti. Pertanto ne rimangono esclusi i titolari di reddito di lavoro autonomo censiti nel medesimo allegato n. 4: lo ha precisato il Ministero dello Sviluppo economico con alcune Faq pubblicate sul proprio sito.

Alla misura, inoltre, non possono accedere neppure i soggetti “only REA” (come ad esempio gli enti pubblici non economici, le associazioni riconosciute e non, le fondazioni, i comitati e gli organismi religiosi), in quanto si tratta di soggetti che non possono essere definiti “imprese”.

Al riguardo, il Ministero ha infatti chiarito che l’incentivo in esame è riservato alle imprese:

  1. in possesso di tutti gli elementi richiesti dall’art. 2082 del codice civile, esercitati in via prevalente;
  2. iscritte nel Registro delle Imprese (sezione ordinaria o sezione speciale).

Si ricorda inoltre che:

  1. la Zona Franca Sardegna – delimitata dall’art. 3 del D.M. 7 marzo 2018 – comprende l’intero territorio dei comuni della regione colpiti dall’alluvione del 18-19 novembre 2013 per il quale è stato dichiarato lo stato di emergenza con la Deliberazione del Consiglio dei ministri 19 novembre 2013, individuati nella tabella A allegata all’Ordinanza del Commissario delegato per l’emergenza 10 dicembre 2013, n. 16, così come integrata dalle Ordinanze del medesimo Commissario 12 dicembre 2013, nn. 17 e 18, e 25 febbraio 2014, n. 25;
  2. possono accedere alle agevolazioni le imprese che operano in tutti i settori di attività economica, ad eccezione del settore della pesca e dell’acquacoltura, nonché del settore della produzione primaria dei prodotti agricoli. A tal fine rileva il codice dell’attività svolta nella sede principale o nell’unità locale ubicata nella zona franca, risultante dal certificato camerale.

Zona Franca Regione Sardegna – FAQ Mise

Author: Antonello

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.